martedì 8 gennaio 2013

"La mia vita rovinata da un infortunio"

Una frattura al polso e un probabile errore sanitario hanno reso Luca Benevelli, ex magazziniere della provincia di Reggio Emilia, invalido sul lavoro a soli 28 anni. "Come se mi avessero tagliato l'ala destra, visto che sono anche un musicista". Cinque anni dopo, con due operazioni tardive e una lunga serie di problemi medici non risolti, la causa giudiziaria è ancora ferma: "Il datore di lavoro afferma di non ricordare nulla". Ora vive con un sussidio di 500 euro al mese . Il suo racconto nell'inchiesta "Quando il lavoro uccide" realizzata da Pasquale Notargiacomo con la collaborazione di Andrea Meccia. Il montaggio è di Filomena Canino

Nessun commento:

Posta un commento